[Anna, Consulente d’immagine, torna al Freelancecamp. Puoi leggere anche le interviste degli anni scorsi e vedere i suoi speech, sempre molto apprezzati.]

Anna Turcato

Che lavoro fai?

Sono consulente e formatrice. Aiuto le persone a capire come raccontarsi ed esprimersi attraverso la loro immagine e le loro scelte di abbigliamento.

Lavori da freelance?

Sì.

Lavorare da freelance è stato (ed è) un obbligo o una scelta?

Assolutamente una scelta: per seguire i miei sogni e dare vita alle mie passioni, in un modo che fosse completamente mio, ho lasciato le confortevoli pareti dell’azienda e uno stabile tempo indeterminato. E a distanza di 5 anni posso dirti che non mi sono ancora pentita, anzi!

Da 1 a 10, quanto ti soddisfa il tuo lavoro per quel che riguarda:

  • Aspetti economici: 7, siamo in periodo di tasse.
  • Gestione dei tempi di vita e di lavoro: 8, vorrei riuscire ad approfittare meglio del fatto che sono io a gestirmi la mia vita però non tornerei indietro rispetto agli orari aziendali e al cartellino.
  • Relazioni umane: 9, dopo il prossimo freelance camp diventerà 10, lo so.

Cosa vuoi fare da grande?

Da grande vorrei continuare così, continuare ad evolvermi, a migliorare e a crescere sempre, magari facendomi conoscere anche fuori dall’Italia. Il sogno nel cassetto più grande? Scrivere un libro.

Perché vieni al Freelancecamp Marina Romea?

Perché è un evento organizzato da persone che stimo ed è frequentato da professionisti in gamba da cui c’è sempre molto da imparare e con cui confrontarsi. Venire al Freelancecamp è come ricevere una grande pacca sulla spalla e uno stimolo a crescere, tutto in una volta.

E ora, giochiamo un po’.

  • Se il freelance fosse un animale, che animale sarebbe? Sai che non so rispondere? Un freelance è tanti animali insieme, sa modulare le sue frequenze e reagire a seconda della situazione, si salva in ogni circostanza ma è sempre affannato. Riconosci qualche animale in questa descrizione?
  • E se fosse una canzone? “Cerco un centro di gravità permanente” di Franco Battiato, senza dubbio.
  • E una ricetta? Un dolce che sembra semplice ma in realtà è complicatissimo e ci vogliono giorni per trovare tutti gli ingredienti giusti e originali: la pastiera napoletana.

Il sito di Anna * Pagina Facebook.

Comments are closed.