[Ilaria è un progettista europeo, e porta avanti con entusiasmo il suo “Wind of change”]

Ilaria Zocco Freelancecamp

Che lavoro fai?

Sono un progettista europeo. Il mio lavoro consiste nel progettare formazione e mobilità (principalmente ma non solo!) finanziata da bandi locali, nazionali e ovviamente europei. Mi occupo anche di gestione social per il no profit e di marketing per associazioni.

Lavori da freelance?

Sì.

Lavorare da freelance è stato (ed è) un obbligo o una scelta?

Assolutamente una scelta.

Da 1 a 10, quanto ti soddisfa il tuo lavoro per quel che riguarda:

  • Aspetti economici: 6
  • Gestione dei tempi di vita e di lavoro: 8
  • Relazioni umane: 9.

Cosa vuoi fare da grande?

Bella domanda! Essere soddisfatta come ora e supportare differenti realtà nella ricerca fondi. Da luglio sarò certificata a livello europeo come formatrice, quindi sicuramente anche la trainer. Vorrei occuparmi di competenze e informare i giovani su tutte le opportunità di mobilità finanziata.

Perché vieni al Freelancecamp Marina Romea?

Per il network… per ampliarlo.

Sei tra gli speaker. Il titolo del tuo intervento è “Ricerca fondi e project cycle management”. Di cosa ci parli?

Di come i freelancers possano partire dai bisogni di aziende, Enti, associazioni per ricercare fondi su progetti locali, nazionali ed europei per le proprie attività. Che tu sia architetto, web designer o decoratore di interni non ti puoi esimere dalla ricerca fondi. 20 minuti per reperire tutte le informazioni di base per le ricerche che servono al tuo cliente per avere i soldi per poi pagare te… il consulente!

E ora, giochiamo un po’.

  • Se il freelance fosse un animale, che animale sarebbe? Una lumaca (porta con sé il suo bagaglio culturale).
  • E se fosse una canzone? Wind of change, Scorpions.
  • E una ricetta? Muffin al cioccolato (per me senza glutine).

LinkedIn.

 

 

Comments are closed.