[Paolo è traduttore e interprete di conferenza, specializzato in marketing internazionale e consulente per l’internazionalizzazione per PMI]

Che lavoro fai?

Sono un interprete di conferenza e traduttore da circa 20 anni. Mi sono specializzato nel marketing internazionale e faccio anche da consulente per l’internazionalizzazione e la localizzazione per imprenditori di se stessi, piccole e medie imprese.

Lavori da freelance?

Sì.

Lavorare da freelance è stato (ed è) un obbligo o una scelta?

Una scelta.

Da 1 a 10, quanto ti soddisfa il tuo lavoro per quel che riguarda:

  • Aspetti economici: 8
  • Gestione dei tempi di vita e di lavoro: 6
  • Relazioni umane: 10.

Cosa vuoi fare da grande?

Aiutare persone e piccole e medie imprese nel loro viaggio verso il superamento delle barriere culturali e linguistiche.

Perché vieni al Freelancecamp Roma?

Mi interessa confrontarmi con altri professionisti sugli argomenti di mio interesse, ma anche ascoltare chi fa un lavoro totalmente diverso dal mio per scovare sinergie e opportunità.

Sei tra gli speaker. Il titolo del tuo intervento è “Internazionalizzazione del freelance. Aprirsi al mercato globale”. Di cosa ci parli?

I freelance che osano andare al di là dei propri confini, non solo geografici, possono sfruttare un mare di opportunità. L’intervento che vi propongo pone l’accento su casi di successo e insuccesso per spiegare quali tasti premere per avviare il processo di apertura verso il mercato globale, con un’attenzione particolare a come accoglierlo in noi.

E ora, giochiamo un po’.

  • Se il freelance fosse un animale, che animale sarebbe? Il camaleonte rosa, senza dubbio.
  • E se fosse una canzone? Do Re Mi Fa Sol La Si.
  • E una ricetta? Ovvio, il babà.

 

About.me * Sito

Comments are closed.